lunedì, Luglio 4, 2022

HomeeconomiaTurismo, 1 italiano su 3 cerca case o ville

Turismo, 1 italiano su 3 cerca case o ville

Con l’arrivo del Green Pass riparte la voglia di vacanze e viaggi ma quest’anno 1 italiano su 3 cerca case e ville tanto da far crescere del +153% le ricerche online delle strutture extralberghiere in aprile e maggio. Dai dati raccolti da Volagratis.com emerge un crescente interesse verso le strutture extralberghiere, che propongono cioè soggiorni in alloggi alternativi come appartamenti, aparthotel, ville in campagna, guest houses, bed&breakfast, molti dei quali realizzati anche in ex conventi, su imbarcazioni, immersi nei vigneti.  

“Si tratta di soluzioni che assicurano non soltanto privacy, ma anche più spazio, sicurezza e libertà per organizzare al meglio il proprio soggiorno” sottolineano gli analisti del sito pioniere di ricerca dei voli. Le ricerche relative alle strutture extralberghiere sono cresciute in particolare negli ultimi due mesi, in concomitanza con la ripartenza del turismo, arrivando a registrare +192% tra marzo e aprile 2021 e +153% da aprile a maggio 2021, segno che il desiderio di evasione e di vivere esperienze nuove si fa sempre più forte tra gli italiani, soprattutto dopo un anno segnato dall’emergenza sanitaria.  

Gli alloggi insoliti, inoltre, hanno registrato un aumento anche in termini di prenotazioni, che ora rappresentano il 33% del totale contro il 20% del 2020 e il 24% del 2019. Ma é un trend che non conquista solo gli italiani: anche i viaggiatori da oltre confine, che rappresentano circa il 3% delle prenotazioni, vogliono vivere esperienze originali nel nostro paese. Di questi, circa il 24% ha prenotato un alloggio alternativo per il proprio viaggio, una percentuale leggermente più alta rispetto a quella registrata negli altri paesi (21%).  

A puntare maggiormente su vacanze in libertà ci sono i gruppi formati da due coppie, che scelgono strutture extralberghiere particolari nel 41% dei casi, seguiti a breve distanza dalle famiglie (40%) e da altri gruppi (36%). In testa alla classifica per tipologia, invece, con il 26% delle preferenze, ci sono gli appartamenti, che garantiscono maggiore libertà e privacy agli ospiti, seguiti da Bed & Breakfast (23%), aparthotel e guest houses (14%) e resort (12%).  

Parlando di destinazioni, invece, sul podio delle mete preferite dai viaggiatori per le vacanze “insolite” ci sono Puglia (che registra anche un +500% rispetto al maggio 2019), Toscana (+89%) e Basilicata (con Matera a +443%), dove le prenotazioni per le strutture extralberghiere hanno superato il 50% del totale. Seguono Trentino-Alto Adige e l’area di Venezia con il 33%.  

Ma quali sono gli alloggi più particolari d’Italia? Volagratis.com racconta le strutture extralberghiere più originali sparse per tutto lo Stivale, dai Sassi di Matera ai caicchi di Venezia passando per gli ex conventi dell’Umbria e le case sull’albero del Trentino-Alto Adige.  

 

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments