martedì, Aprile 16, 2024

HomesportJuve-Lazio, Allegri e la crisi: rivoluzione bianconera in arrivo

Juve-Lazio, Allegri e la crisi: rivoluzione bianconera in arrivo

(Adnkronos) – Che succede alla Juventus? Mentre la squadra allenata (per ora) da Massimiliano Allegri affronta la Lazio nell’andata della semifinale di Coppa Italia, il club bianconero è al centro di voci di rivoluzione tecnica che prenderà forma la prossima stagione. A meno che la situazione, complicata dalla pessima striscia di risultati negli ultimi 2 mesi in campionato, non precipiti anche in Coppa Italia. Allegri, che ha un ricco contratto fino al 2025, è in discussione dopo il periodo nero che ha fatto precipitare la Juve dal sogno scudetto cullato a gennaio fino alla qualificazione alla prossima Champions League da difendere negli ultimi 50 giorni di campionato. 

Alla panchina bianconera viene accostato il nome di Thiago Motta, che sta abbinando gioco e risultati con il sorprendente Bologna. Il suo arrivo a Torino rappresenterebbe l’inizio dell’era griffata Cristiano Giuntoli, il dirigente chiamato ad aprire un nuovo ciclo alla Continassa. La stagione 2023-2024 è una sorta di anno zero, un compromesso dal quale la Juve dovrà uscire con la scelta di una direzione precisa. E i segnali, in tal senso, non mancano: al club torinese potrebbero approdare figure destinate a far marciare la macchina dietro le quinte. 

I nomi di Giuseppe Pompilio e Stefano Stefanelli potrebbero non dire molto ai tifosi, ma rappresenterebbero l’ossatura dell’area sportiva coordinata da Giuntoli, pronto a prendere in mano le redini bianconere. Dalla Juve, è in uscita Giovanni Manna, direttore sportivo che pare destinato a trasferirsi al Napoli, magari – come ipotizza Sky – con Vincenzo Italiano come allenatore.  

In questo quadro, a Torino appare improbabile la permanenza di Allegri per l’ultimo anno del suo contratto. La necessità di una svolta, invocata da ampi settori della tifoseria, potrebbe diventare ancor più pressante rispetto alla scadenza naturale della stagione. Il flop in Coppa Italia o l’ennesimo passo falso in campionato contro la Fiorentina potrebbero indurre la società, che non ha inviato segnali di alcun tipo a livello ufficiale, a prendere decisioni drastiche. 

 

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments