sabato, Agosto 20, 2022

Homeimmediapress/politica-paPolitica: E' nato "Primo Polo" per difendere i bisogni reali dei cittadini...

Politica: E’ nato “Primo Polo” per difendere i bisogni reali dei cittadini italiani. Nuova espressione delle prossime elezioni politiche di giugno 2023

(Adnkronos) – Roma, 4 luglio 2022 – “Primo Polo non ha alcuna ideologia, né alcuna collocazione politica, nasce unicamente dall’osservazione della bocciatura, eclatante e davvero vigorosa, che gli italiani, disertando le urne, hanno decretato per le coalizioni esistenti, sia di centrodestra, sia di centrosinistra, molto confusionarie, prive di programmi convergenti, di intendimenti comuni e di una visione politica aderente ai bisogni reali del Paese Italia, che, ormai stremato, anela, con sofferenza manifesta, al suo rilancio economico e morale” ha dichiarato Ivano Tonoli, Presidente del Movimento Primo Polo, il quale ha aggiunto: 

“Salta agli occhi, in modo marcato, il fallimento del sovranismo, del populismo, del comunismo, del giustizialismo e del socialismo.
 

Da tale fallimento prendiamo le mosse e chiediamo a ogni cittadino italiano di voler collaborare, attraverso centinaia di uffici presenti in ogni regione Italiana, alla creazione di un impegno politico, che parta dai singoli territori, in cui rappresentanti competenti di ‘Primo Polo’ saranno in grado di individuare le necessità impellenti e, conseguentemente, creare le condizioni per uno sviluppo esponenziale della piccola e media impresa, cuore nevralgico e produttivo del nostro Paese.  

Ciò nell’ottica di rilanciare l’occupazione a tempo indeterminato, garantita, altresì, da un’equa retribuzione dell’attività lavorativa. 

Lo sviluppo del lavoro, dunque, è il nostro primo obiettivo da raggiungere e disciplinare rigorosamente perché sia difesa realmente la dignità dei lavoratori.
 

Partiti politici, che hanno vissuto finora in sordina, senza voce in capitolo, in quanto divisi e parcellizzati, enti, associazioni e numerosissime realtà, si dichiarano pronti a voler aderire al nostro progetto politico, sorretto dalla trasparenza e dalla legalità, di cui il cittadino può essere controllore e garante, proprio in quanto informato, in tempo reale, delle spese inerenti il bilancio dello Stato ed, in modo precipuo, della destinazione proficua delle risorse del PNRR, cosi come vogliono coloro che fanno parte di ‘Progetto di Vita per il Sud – Sudisti Italiani’, ovvero creare un organismo di controllo composto da cittadini che monitori l’operato dei politici affinché i fondi destinati al Sud non finiscano nelle mani dei soliti imbroglioni.  

Ciò nell’intento di eliminare sprechi, evitare ruberie, favoritismi, specie nei confronti delle multinazionali e nei confronti dei grandi gruppi industriali, facendo vivere una politica trasparente e controllata in ogni sua fase dai cittadini, finalmente informati relativamente alle spese di ogni comparto del bilancio dello Stato. 

Altrettanto primario è l’intento di eliminare la presenza della criminalità organizzata nell’ambito degli appalti, nella vita economica e politica.  

Voteranno per Primo Polo certamente la metà degli Italiani, i quali hanno disertato, negli ultimi anni, le urne, per aver constatato che la politica non è al servizio dei cittadini. Noi ci impegneremo affinché ogni cittadino sia protagonista assoluto dell’azione politica di Primo Polo, che avrà le sue basi nel territorio, che garantirà l’applicazione del programma elettorale, i cui cardini primari sono la tutela degli anziani, dei lavoratori e delle imprese.  

Il territorio, difatti, essendo promotore di interventi legislativi, avrà la funzione di vigilanza e controllo affinché vi sia un sistema fiscale trasparente e non corrotto, dal quale gli imprenditori si sentano finalmente garantiti . 

E’ giunta l’ora di dire basta alle lamentele, di dire basta al mero e lamentoso disprezzo per l’attuale vita politica E’ giunta l’ora della riscossa per impedire che vi siano altri cinque anni di liti continue e disgustose tra partiti politici, per impedire che vi sia un parlamento paralizzato con un conseguente declino doloroso del nostro amato Paese. 

Primo Polo intende essere espressione della buona politica, quella che difende i valori della persona, della famiglia, che difende l’applicazione del principio della sussidiarietà per limitare le ingerenze della burocrazia e dello Stato dove esse non sono necessarie, nell’interesse di tutti i cittadini e delle imprese. 

La buona politica si esprime, altresì, mediante la collaborazione con gli enti territoriali per far crescere l’economia, per aumentare i posti di lavoro, facendo sì che l’Unione Europea sia più vicina ai suoi cittadini, da far sì che ogni Stato ad essa aderente abbia la sua autonomia energetica ed alimentare. 

Siamo finalmente pronti per far vivere una nazione ‘dell’essere’ e non solo ‘dell’avere’, in cui a tutti possa essere garantita un’ esistenza dignitosa e nella quale sia premiato il merito”.  

Le prime adesioni a “Primo Polo” sono provenute dal Partito Unione Cattolica. Tra i fondatori di “Primo Polo” vi sono l’ingegnere Gaetano Tedeschi,  

l’ingegnere Corrado Rovesti, Corrado Giardina, Giuseppe Ascierto, Vincenzo Morelli, imprenditori di elevato prestigio , nonchè esponenti di spicco del mondo Cattolico, tra i quali Tonoli Ivano, Erminio Brambilla e Corrubolo Carlo.  

E’ stato eletto Presidente di “Primo Polo” Ivano Tonoli e Vice Presidente Giardina Corrado. 

 

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments