Live su tutti i canali social

ChangemanagmentCultura ImprenditorialeeconomiaInclusivitàLavoroSocietà

Istituzioni: Il Presidente dell’ENTD – Pasquale Aiello – mostra con una metafora la strada per raggiungere l’efficacia del sistema Paese.

ENTD - Ente Nazionale per la Trasformazione Digitale


Un pallone a centrocampo ed una partita che inizia Zero a Zero, questa la metafora di una semplicità disarmante, utilizzata stamane dal Presidente dell’Ente Nazionale per la trasformazione Digitale, Pasquale Aiello.

Il Presidente dell’ ENTD, con una visione fuori dagli schemi, riesce ad arrivare in profondità, più di molti altri, fino ad elementi e metodi sostanziali necessari per attuare una vera riforma del sistema Paese.

Riportiamo integralmente l’incipit di Pasquale Aiello sul famoso network professionale americano, Linkedin:

“Mi piacerebbe un’ Italia in cui tutti potessero giocare la partita della vita iniziando 0 a 0 e palla al centro”.

Leggendo poi le parole di Aiello, Top Consultant Internazionale per lavoro e filantropo digitale in Italia per passione, inizia ad avere un senso concreto anche la frase: “bisogna posizionare le persone al centro“, espressione troppo spesso usata, senza cognizione di causa, dalla politica e dai media nell’ultimo anno.

Il Presidente dell’ Ente nazionale per la trasformazione digitale, Pasquale Aiello, argomenta in modo coinciso e preciso l’incipit a cui abbiamo fatto riferimento precedentemente:


“Lo scopo principale di un sistema organizzativo è far nascere sin da subito nelle persone la percezione che il proprio ruolo ha uno obiettivo ben definito, ma la vera sfida iniziale è :

– iniziare a far giocare. (partecipare);

– Il secondo, continuare a far giocare. (fidelizzazione e continuità);

Due sfide connesse ma diverse.

Le domande che le istituzioni devono porsi sono:

– come facciamo a coinvolgere le persone?

– come rendiamo ogni contesto stimolante?

– come facciamo a dare dei feedback immediati che permettano alle persone di prendere parte al gioco in modo semplice e senza ostacoli?

– una volta coinvolte, come facciamo a non farle andare via?

Bisogna creare esperienze nel quotidiano che coinvolgano le persone in modo genuino e per un intervallo di tempo ampio.

Se ci poniamo queste domande, allora stiamo ragionando non come un manager, un decision maker, un recruiter, un imprenditore, un politico, un legislatore così come l’abbiamo sempre pensato, ma come qualcuno che sta disegnando un gioco, un gioco di successo, un sistema organizzativo di successo e quindi una società vincente, dove tutte le persone hanno sempre un obiettivo e sono continuamente motivate“.

La Redazione
Media Intelligence

Fonte 1Fonte 2

Related posts
Lavoro

A Riforma Italia faro su soluzioni per massimizzare effetto interventi

Nel rilancio economico post pandemia, il Recovery Fund rappresenta una grande occasione di…
Read more
economia

Pensioni ottobre 2021, ecco le date del calendario per il pagamento

Pagamento delle pensioni di ottobre 2021, ecco il calendario con le date. Poste Italiane comunica…
Read more
economia

Alberto Caliri: "La mia nuova Missoni, leggera e preziosa"

Può volerci una vita per sentirsi parte di una famiglia. O un attimo, come nel caso di Alberto…
Read more

redazione@mediaintelligence.cloud

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *