Comunicati StampaDigitaleSocietàSviluppo Economico ed InnovazioneTecnologia

ENTE NAZIONALE PER LA TRASFORMAZIONE DIGITALE: Clubhouse, Audio e Voce un Trend per i prossimi 5 anni

Tecnologia: Clubhouse ha dato il via ad un nuovo modo di comunicare tramite il digitale

Per molti Clubhouse è stata un’opportunità per inventarsi un nuovo lavoro. Per altri, l’occasione di dare continuità al lavoro, magari perso a causa della crisi pandemica globale. In un mondo digitale, è disponibile una vasta gamma di opzioni per trasmettere idee, erogare servizi o preparare il terreno per realizzare un piano di azione. Il mezzo dipende sempre più spesso dall’ora del giorno o dal tipo di informazione che si intende veicolare o vendere.

Centinaia di Webinar vanno deserti quotidianamente. Orari fissi, frequenza frenetica, qualità dei contenuti e dei relatori hanno fatto maturare rigetto ed indifferenza da parte degli utenti. Nel contempo le “Rooms” di Clubhouse sono sempre più gremite. A breve anche in Italia sarà possibile erogare contenuti a pagamento, funzionalità già implementata negli stati uniti. Si apre un nuovo mondo per la formazione e la consulenza. Un mondo in cui si è liberi da piattaforme di web conference, orari non compatibili con i propri impegni e presenza di una videocamera puntata sul volto.

Sembrerebbe tutto perfetto durante la fase di “nuova normalità” ma non è così. Non è così per tutti. Il rischio di bruciare intere giornata con uno smartphone tra le mani è altissimo. Chi ha un obiettivo probabilmente ha anche contezza del come e quando utilizzare Clubhouse, ma la stragrande maggioranza degli utenti, No.

È inevitabile che nel quadro delineato le comunicazioni digitali rendano sempre meno visibile la linea di demarcazione tra la sfera personale e quella professionale. Siamo sempre connessi ai nostri dispositivi. Chi riesce a sfruttare il digitale ne trae un grosso vantaggio ma non sono molte le persone che hanno questa dote.

Per avere un vantaggio competitivo e collaborativo è necessario avere metodo, costanza e soprattutto le idee chiare. Ma chi non ha questi elementi come deve difendersi in questa giungla digitale, a scuola, a lavoro e nella società? Nel caso di specie si sta trattando il fenomeno Clubhouse, ma il concetto è valido ovunque vi sia sperequazione tra tecnologia ed educazione digitale.

Una strada è seguire alcune buone pratiche di base per promuovere ed adottare norme di comunicazione digitale dettate dalla logica ed il buonsenso. Ad esempio, individuare e definire chiaramente standard, mezzi e timing di comunicazione nel quotidiano.

Altro fattore determinante è quello di mettere sempre in discussione il modo in cui si comunica con i propri interlocutori. Questo non vuol dire cambiare pelle ogni giorno. Un importante supporto è dato dal confronto continuo proprio sul tema della comunicazione.

In questo caso il mezzo con cui si dialoga diventa esso stesso oggetto di discussione, proprio come in questo momento, in cui si sta analizzando il caso Clubhouse. Ciò consente l’identificazione non solo degli strumenti da utilizzare nelle diverse situazioni, ma anche quando specifici modi di comunicare sono appropriati e maggiormente efficaci.

La prospettiva di una terza persona che utilizza lo stesso tool ha una valenza importante ma per fare un’autovalutazione critica è indispensabile anche conoscere cosa viene percepito da chi non utilizza un determinato strumento.

Questa l’analisi di Pasquale Aiello, presidente dell’ Ente Nazionale per la trasformazione digitale.

Fonte: ENTD

Related posts
Comunicati StampaMediAI Last Newspolitica

Salvini: "Stupito da parole Draghi, poteva chiamarmi"

“Sono rimasto stupito negativamente. Ma non voglio commentare le sue parole&#8221…
Read more
Tecnologia

Google e il futuro 'senza cookie', la sfida adv comincia ora

Google cambia, arriva il nuovo core update che richiede aggiustamenti da parte degli operatori del…
Read more
ChangemanagmentComunicati StampaDiritto e Legal TechLast NewsSviluppo Economico ed Innovazione

Protocolli d’Intesa: l'Ente Nazionale per la Trasformazione Digitale chiede trasparenza e chiarezza negli accordi tra pubblico e privato

L’Avvocato Maria Concetta Antonica,membro Senior del comitato di Presidenza con delega agli…
Read more

redazione@mediaintelligence.cloud

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *